45 KM

Descrizione generale

Il Trail si svolge su tre percorsi di differente lunghezza; il principale è su un tracciato ad anello della lunghezza totale di circa 45 km che si sviluppa per oltre il 90% su un percorso denominato “Il Monferrato degli Infernot” accatastato al catasto dei sentieri della Regione Piemonte. Il …..% del percorso è su sterrato.

Sono previsti altri 2 percorsi uno più breve da 10 km e uno medio di 25 Km circa concentrici a quello principale.

L’itinerario si sviluppa in colline prevalentemente coltivate a vigneti in zona da poco tempo dichiarata patrimonio dell’ Umanità dall’ UNESCO per i suoi paesaggi vitivinicoli e per gli “infernot”, ambienti ipogei scavati dai contadini in prossimità delle cantine ed adibiti alla conservazione delle bottiglie di vino più pregiate.

E’ possibile rilevare l’intero percorso scaricando l’applicazione viewranger (www.viewranger.com) su smartphone o tablet cercando “Vignale Monferrato” e seguendo il tracciato.

Percorso

L’ itinerario ad anello verrà percorso in senso antiorario.

La partenza è stata fissata a Vignale in Piazza del Popolo;

| da li si imbocca via Porro in discesa; dopo circa 200 mt si gira a dx in corrispondenza di uno spiazzo con il monumento ai marinai; dopo altri 200 mt circa si devia a sx su un sentiero un po’ accidentato che arriva alla SP 50;

alla SP 50

| si gira a dx si percorrono 80mt circa su asfalto, dopo 80 mt girare poi a sx su sterrato. Percorsi 200 mt circa si

gira a sx su SP 48

| e  dopo altri 300 mt si imbocca la strada asfaltata a sx che sale in località Mongetto. Dopo circa 1 km in salita si gira a dx su sterrato (indicazione CAI su palo luce in legno) e dopo circa 200 mt di discesa si svolta a sx e si percorre il sentiero per altri 800 mt circa; il sentiero svolta leggermente a dx e dopo aver attraversato il torrente Rotaldo

si raggiunge la SP 48

| qui si svolta a sx e, percorsi pochi metri, si imbocca un sentiero (segnalato con palina CAI) sulla dx in salita chedopo circa 800 mt girando a sx vi porta su asfalto a costeggiare la Chiesa dei Santi Pietro e Paolo per entrare subito dopo nell’abitato di Olivola. Si attraversa l’abitato in direzione di Via Vittorio Veneto,

si attraversa la SP 42

| e si prosegue sempre su asfalto seguendo il cartello per Moleto. Si passa per “Regione Costabella” seguendo una strada a mezzacosta parallela alla SP42 per 1,2 Km circa e si arriva ad un bivio con alla destra una chiesetta di mattoni rossi e si prosegue per la strada a sx per 1,1 km; al bivio si imbocca la strada a dx entrando dopo circa 700 mt nell’abitato di Ottiglio da Via Montiglio.

Arrivati sulla SP37

| si gira a dx per via Mazza (SP 37). Si prosegue su questa strada in salita per circa 800 mt e alla seconda curva si imbocca una stradina a dx (sentiero dei Frati) asfaltata solo per i primi 100 mt. Si prosegue quindi su sterrato tenendo sempre la dx fino ad arrivare dopo circa 1 km al precedente incrocio con la chiesetta dai mattoni rossi; arrivati a questo punto si imbocca la strada a sx (asfaltata) che fiancheggia alla destra le cave di Moleto e dopo circa 1200 mt si gira a sx in direzione del centro abitato di Moleto. Superato il piccolissimo borgo e lasciato sulla dx la chiesetta di San Michele (splendido punto panoramico) si prosegue su strada sterrata in discesa per circa 700 mt alla fine dei quali in prossimità di una grossa cascina si gira a sx sempre su sterrato e si prosegue per circa 800 mt tenendo la dx dapprima in piano e con l’ultimo tratto in salita; superato un gruppo di cascine (cascina Magrina) sulla dx si svolta a sx e si prosegue su asfalto per 100 mt e quindi si svolta a sx di nuovo su sterrato. Lo sterrato prosegue in salita (vista su Moleto a sx) raggiungendo dopo circa 700 mt una chiesetta , si gira a sx e subito a dx attorno alla chiesetta proseguendo sempre a mezzacosta su sterrato per arrivare dopo circa 2200 mt su SP37.

SP 37

| In questo tratto di 2200mt dopo la chiesetta ci si tiene sempre a mezzacosta tenendo sempre la dx (attenzione dopo 800 mt circa dalla chiesetta prendere il sentiero a dx) tra zone boschive e vigneti; dopo circa 1600 mt dalla chiesetta tenere la sx imboccando l’ultimo tratto nel boschetto prima di arrivare alla provinciale.

Arrivati sulla SP 37

| si incrocia la strada per proseguire sempre su sterrato (si lascia a sx la cascina Zonchi) parallelo alla SP37 per 500 mt circa al termine dei quali si svolta a sx e si segue il sentiero per un paio di km circa tenendo la sx fino ad arrivare alla

SP35

| dove si svolta a dx e dopo 300 mt circa si imbocca una strada asfaltata sulla sx (indicazione cascina Covata) e dopo 300 mt circa si prosegue a sx su sterrato per altri 700 mt circa riprendendo quindi la SP 34 sulla dx.

SP 34 –> SP 33

| Si prosegue su questa provinciale (che diventa la SP 33) per 2,2 km circa, lasciando sulla sx l’abitato di Treville, fino all’incrocio con la

SP 37

| dove svolterete a dx e che percorrerete per circa 200 mt raggiungendo un bivio dove sceglierete la strada a sx (via Regione Bocca). Proseguirete su questa strada (che più avanti cambia nome in via Cipriano Cei) per 3,2 km circa in direzione di Cella Monte fino ad arrivare

al bivio con la SP 40

| che imboccherete a sx; percorsi 150 mt circa imboccate il sentiero a dx in discesa che percorrerete tenendo sempre la dx per circa 800mt fino ad arrivare sull’asfalto dove girerete a dx fino ad arrivare dopo circa 200 mt

al bivio con la SP42

| Imboccata la SP 42 a dx dopo 250 mt circa girate a dx su sterrato e dopo aver superato una cascina sulla dx. Seguite lo sterrato che corre parallelo alla provinciale SP 42 della valle Ghenza per 3 km circa fino ad incontrare la Provinciale stessa all’altezza di un centro ippico; qui girerete a sx seguendo la SP 42 per 400 mt circa e al successivo STOP girerete a dx. Seguite la strada e superato un leggero tornante (a 300 mt circa dallo STOP precedente) imboccate il sentiero a sx in salita fino ad incontrare dopo 800 mt circa la

SP 46

| e proseguite su questa strada per 250 mt circa in direzione del centro abitato di Frassinello e arrivati ad un bivio da cui si dipartono 4 strade prendete quella a sx che, dopo 200 mt circa diventa sterrato; proseguite diritto per altri 100 mt circa e svoltate a dx su sentiero che dopo 150 mt circa vi porterà sulla strada asfaltata per Lignano dove svolterete a sx. Percorrete la strada per Lignano per 2,5 km circa fino ad incrociare la

SP 50

| qui girerete a sx e dopo 20 mt subito a dx proseguendo su questa strada per 400 mt circa e all’altezza della cascina Tocchina svoltate a sx su sterrato. Percorsi 150 mt circa prendete il sentiero sulla dx in salita e percorretelo per 600 mt circa fino ad arrivare alla SP69;

SP 69

| qui girerete a dx percorrendo la provinciale per 1 km circa fino ad arrivare al bivio con la

SP 68

| che prenderete in direzione di Camagna. Percorsi 100 mt circa su asfalto prendete il sentiero a sx che percorrerete per 300 mt circa per svoltare, sempre su sentiero, a dx. Seguite il sentiero e dopo circa 1100 mt vi ritroverete sulla SP 68 che prenderete girando a sx in direzione di Vignale.

SP 68

| Proseguite sulla SP 68 in direzione del cimitero al bivio svoltate a dx tenendo la SP 68 in direzione di Vignale. Dopo 800 mt circa su una curva a dx troverete una cascina sulla sx (al Km 4 della provinciale) e dallo stesso lato si parte un sentiero che percorrerete in discesa per 600 mt circa fino a congiungervi con il sentiero in piano che imboccherete a dx. Seguirete questo sterrato prima in fondovalle e poi in salita per quasi 1 km fino ad arrivare su asfalto in via Rossi a Vignale. Da qui girando a dx e percorsi 100 mt circa attraversate Piazza Mezzadra e imboccando la via Roma in salita vi ritroverete a Piazza del Popolopunto di partenza.

NOTE:

La percorribilità di alcuni tratti di sentiero è condizionata dalle situazioni meteo e dallo stato di manutenzione dei suddetti tratti da parte dei Comuni; potrebbero pertanto risultare difficilmente transitabili. Le distanze sono da considerarsi approssimative

Altimetria

Cancelli orari